MONTE SAN PRIMO, la vetta del Triangolo Lariano

P6210708

Qualche immagine dal breve trekking da Piano Rancio (circa 960 m) alla vetta del Monte San Primo (1682 m): un percorso piacevole e panoramico che abbiamo coperto in 2 ore e mezzo (km 14,6). Il Monte San Primo è il punto più alto del Triangolo Lariano e offre una vista super panoramica su entrambi i rami del lago di Como e sulla punta di Bellagio. La salita ha due punti più ripidi: il primo tratto dopo l’alpeggio superati gli impianti di San Primo Ski e lo strappo finale che porta alla cima. Se si sceglie la via più lunga dopo l’Alpe di Terra Biotta, si gira dolcemente intorno la montagna, godendo scorci fantastici sulla Colma di Sormano, sul Palanzone e sul Pian del Tivano. La giornata non era particolarmente limpida, ma credo che in condizioni meteo più favorevoli si possa intravedere anche Milano.

P6210701
La punta di Bellagio e i due rami del Lario che si uniscono.
P6210705
A sinistra, si intravede l’isola Comacina.
P6210707
Il ramo del lago che va verso Como.
P6210712
La Croce in cima alla vetta del Monte San Primo.
P6210714
Ginestre fiorite lungo il percorso.

Al rientro, merita una sosta la chiesa romanica di Sant’Alessandro (XII sec.) a Lasnigo, riaperta dopo un accurato restauro. Le cappelle esterne della Via Crucis sono state aggiunte nel Settecento.

P6210715

All’interno,  l’affresco della Crocifissione è di Andre De Passeris (1513).

P6210717

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.